SurfingFISW | COMUNICATO UFFICIALE SUP (STAND UP PADDLE) FISW
Settore Surfing della Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard
Settore Surfing della Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard
8094
post-template-default,single,single-post,postid-8094,single-format-standard,hazel-core-1.0.7,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_transparency,vertical_menu_transparency_on,select-theme-ver-4.7,wpb-js-composer js-comp-ver-6.10.0,vc_responsive

COMUNICATO UFFICIALE SUP (STAND UP PADDLE) FISW

Il CONI in data 2 marzo 2017 ha attribuito la disciplina del Surfing e dello Stand Up Paddle, specialità a capo dell’ISA, International Surfing Association riconosciuta dal Comitato Internazionale Olimpico, alla Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard.

Di conseguenza, sviluppo e gestione dell’attività agonistica del Surfing e dello Stand Up Paddle, sia a livello nazionale che internazionale è demandata alla Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard.

Inoltre, il CONI riserva solo alla Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard la possibilità di utilizzare i termini quali: “Campionati Italiani”, “Campione Italiano”, “Squadra Italiana”, “Nazionale”, “Atleti Azzurri”, “Tecnici Nazionali”, “Raduni Nazionali”.

Attualmente la governance mondiale del Sup, in ogni sua specialità è gestita dall’ISA (International Surf Association).

In questo momento è all’attenzione della Court of Arbitration of Sport di Losanna, la questione con ICF.

La Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard si atterà a future disposizioni del CONI in base alla pronuncia del CIO, fino a quel momento lo sviluppo e la gestione dell’attività agonistica di Stand Up Paddle rimane a capo della FISW.

Il Segretario Generale

Alessandro Vanoi

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

X