Le shortboars sono tavole corte, che hanno iniziato a diffondersi alla fine degli anni ’60, con l’introduzione di schiume di uretano. Sono di lunghezza compresa tra i 6 e i 7 piedi, con una prua molto appuntita e una poppa squadrata o tonda. Hanno solitamente tre pinne gemelle, ma possono anche arrivare a 5. Le shortboards sono tavole veloci e molto manovrabili, ma a causa della ridotta galleggiabilità, sono di difficile utilizzo, poiché richiedono onde più potenti rispetto a tavole più lunghe e larghe, e il take off (in gergo l’azione con cui il surfista si alza in piedi e inizia a surfare l’onda) è solitamente molto ripido, quasi a ridosso del punto in cui l’onda frange, e dunque più pericoloso in caso di grandi onde.

X